Residenza Protetta

La RESIDENZA PROTETTA è una struttura residenziale per soggetti anziani non autosufficienti con stato di grave dipendenza finalizzata a garantire l’assistenza negli atti della vita quotidiana, permettere il mantenimento e il potenziamento delle capacità residue, stimolare la partecipazione alla vita sociale e relazionale.

Accoglienza

Cause principali di ingresso in Residenza

  • Demenza Senile
  • Malattie neurologiche invalidanti
  • Esiti di frattura di femore
  • Gravi sindromi psichiatriche
  • Etilismo cronico
  • IRC-dialisi
  • Gravi difficoltà sociali

La Residenza Protetta assicura un servizio di accoglienza residenziale protetta a soggetti prevalentemente anziani ultrasessantacinquenni affetti da patologie cronico-degenerative, grave disabilità e problematiche sociali, garantendo prestazioni socio-assistenziali, di servizio alberghiero, assistenza sanitaria, assistenza sociale, attività riabilitativa e di animazione in rapporto di convenzione con l’Azienda ASL competente.

Modalità di Ammissione

L’accesso è consentito previo accertamento delle condizioni di chi né fa richiesta da parte dei servizi sociali del Comune di residenza e della UVG (Unità di Valutazione Geriatrica) del Distretto Sanitario di appartenenza: non autosufficienza con stato di grave disabilità e alla conseguente stesura del piano individuale di intervento. Procedura di ingresso >>

Necessità Assistenziali nel Distretto di Assisi

La Casa di Riposo “A. Rossi” è fortemente radicata nel territorio: attualmente il nostro Istituto riesce a dare una risposta a circa il 79 % delle richieste di ingresso in Residenza Protetta provenienti dal Distretto Sanitario di Assisi ( dati ASL N. 2 aggiornati al settembre 2008) consentendo di non allontanare l’anziano dal proprio contesto familiare, sociale e dalla sua zona di residenza.

La valutazione Multidimensionale

La persona anziana viene valutata globalmente ed in particolare vengono esaminati:

  • lo stato biologico e clinico (stato di salute, segni e sintomi di malattia, livelli di autonomia);
  • lo stato psicologico (tono dell’umore, capacità mentale);
  • lo stato sociale (condizioni relazionali, di convivenza, situazione abitativa, economica);
  • lo stato funzionale (disabilità ovvero la capacità di compiere uno o più atti della vita quotidiana come lavarsi, vestirsi, muoversi, mangiare, ecc.).

I momenti in cui si attua la Valutazione Multidimensionale sono:

  • all’ingresso in Residenza Protetta
  • periodicamente (in genere ogni 4-6 mesi)
  • ogni volta che si verifica un significativo cambiamento dello stato di salute.

Il PAI: piano assistenziale individuale

Il Piano di Assistenza Individuale (P.A.I.) rappresenta il frutto della dell’elaborazione dei dati ottenuti dalla valutazione multidimensionale e mette al centro dell’assistenza il singolo anziano con i suoi bisogni e le sue risorse.

In base ai risultati ottenuti attraverso l’analisi multidimensionale, vengono individuate le necessità e gli obiettivi assistenziali formulando un progetto assistenziale personalizzato (PAI) che prevede delle verifiche periodiche ed ogni volta che ci sia un improvviso mutamento delle condizioni dell’ospite.

La Cartella Clinica Informatizzata

Da qualche anno è in uso presso la nostra residenza una cartella clinica informatizzata “Cartella Utente” che per ogni ospite consente la gestione dei dati anagrafici, dei dati sanitari, della terapia medica, l’archiviazione di tutti gli esami ed i referti specialistici degli ospiti facilitando l’assistenza e consentendo di richiamare tutti i dati necessari sia per il medico di base sia per consulenze specialistiche

II.RR.BB. CASA DI RIPOSO "ANDREA ROSSI" - Via Metastasio 8 - 06081 ASSISI (PG) P.IVA 00463210542
Iscrizione CCIAA (REA) PG 199605 IL 23/01/1997 - web agency: Cambio il Web Assisi